La protezione degli Angeli

Pubblicato in - Fenomeni medianici & Sensitività & Senza categoria il 11/08/2017 0 Commenti

Questo articolo lo dedico agli Angeli, tra cui quelli Guerrieri. Scrivo questo articolo ispirandomi soltanto alla mia intuizione e a ciò che ho compreso prevalentemente da varie esperienze.

Ognuno in questo ambito può avere un suo parere e le opinioni nella vita sono differenti perchè vengono influenzati anche dal proprio vissuto.

Gli Angeli per come la vedo io sono entità che amano il Divino e lo rispettano. Queste entità che adorano l’Altissimo hanno anche il compito di essere al nostro fianco probabilmente già  a partire dal nostro concepimento. Non so esattamente se ve ne sono più di uno. Di certo uno di esso ci viene assegnato per la nostra crescita e la protezione nei momenti di estrema difficoltà. Un Angelo, non può intervenire, se la nostra strada non potrà essere più terrena, quindi meglio non prendersela troppo con lui perchè esso non ha più il potere di intervenire.

Uno può anche leggere tantissimi libri sugli Angeli, ma se non ha avuto esperienze significative in questo ambito non potrà mai comprendere fino in fondo cosa voglia dire questo argomento e c’è il rischio che lo denigri o a doverlo razionalizzare per forza. Non è da razionalizzare perchè la ragione non ti può condurre a certe deduzioni e sensazioni. La razionalizzazione in questo contesto si comporta da nemico e non ti aiuterà a capire oltre. Oltre a quello che tu vedi e senti ogni giorno nella vita.  Non possiamo illuderci che l’Angelo ci possa proteggere a priori. Questo spesso lui lo fa. Lui ci conosce davvero e sa il nostro percorso sin da quando nasciamo. Esso conosce la nostra natura interiore, le nostre fragilità, le nostre paure, le ingiustizie che abbiamo dovuto subire ed il nostro modo di reagire alle situazioni più varie.

Conosce il nostro lato oscuro, le varie sfumature del nostro carattere. Arriva però per certe persone un punto nella vita, in cui vi è  il desiderio di invocarlo,  un pò come quando lo facevamo da bambini perchè ci veniva insegnato attraverso la preghiera. La vita ad un certo punto prende il sopravvento e noi ci allontaniamo da lui, o perlomeno non lo pensiamo più. In alcune persone e oserei dire i più fortunati, (proprio perchè riescono a sentire oltre la ragione), esso torna a farsi sentire in qualche maniera,  quasi a farci capire: ehi! Guarda non sei solo, io ci sono ricordati; ma ogni tanto invocami. Lui conosce tutto di te come nessun altro potrebbe mai capire.

Voi vi chiederete, a questo punto, ma insomma tu ci sei ma io non ti vedo!!!!

  • Come posso amare chi non vedo e non posso nemmeno toccare?

Non è semplice amare e credere in chi non si vede, perchè occorre fede e sensibilità. Un metodo per capire se esso è stato realmente al nostro fianco, è quello di pensare a certi episodi della nostra vita. Un Angelo ci protegge quando serve, quando è giusto che sia così. Uno del metodi che utilizza è anche quello di inviarci persone umane nel momento del bisogno.

Utilizzerà persone un pò speciali, per quanto riguarda la loro bellezza, sia esteriore che interiore; o persone che in apparenza non ci piacciono perchè ci sembrano strane o non affini al nostro modo di essere o pensare.

Potrebbe utilizzare addirittura persone poche angeliche in apparenza. Non potrebbe mai mandare persone completamente negative e da tenere distanti anni luce. Questo perchè queste persone non hanno nulla da insegnarci e non sono in grado di entrare nella nostra sfera emozionale ed energetica. Vi chiederete perchè ho scritto persone belle di aspetto fisico. Perchè esse  possono rimanere impresse nella nostra mente più facilmente e mi riferisco specialmente ai loro occhi e al loro aspetto in generale.

Questo tipo di persona potremmo conoscerla anche una settimana prima di un evento che potrebbe rivelarsi tragico. Ma l’intensità dei suoi occhi potrebbe intervenire poco prima di un evento che causerebbe la fine della vita terrena; e siccome questo non è in quel momento il nostro destino,  è normale per un Angelo provvedere alla nostra salvezza e in qualche modo cerca di mandarci aiuti che possono essere consoni al nostro modo di essere. Esso sa cosa possa attirarci in quel periodo preciso della nostra vita.

Proprio per questo affermo che esso ci conosce meglio, anche più di noi stessi. Quindi interviene nelle situazioni a rischio utilizzando il sistema che noi possiamo recepire in quel periodo. Ci sono persone che si comportano come Angeli e possono appartenere a varie categorie.

Conoscerli è una gran fortuna, anche se entreranno per poco nella nostro vita. Si pensa giustamente che una persona con un grado di Angelicità alto, possa essere sempre buono, accondiscendente e ubbidiente. In effetti ci sono vari tipi di Angeli umani.

Qui parlerò degli Angeli Guerrieri. Un angelo guerriero è comunque un Angelo, ma è dotato anche di un senso di giustizia e voglia di combattere per ristabilire un giusto equilibrio ove esso manca (nel suo piccolo o quando ne ritiene il caso).

Esso agisce secondo il proprio intuito, non ha paura a dire ciò che pensa perchè in realtà non teme di perdere nessuno, a costo di non essere amato in certi momenti; o di dare un immagine non corretta di se stesso. La sua sicurezza sta proprio in questo. Egli comunque desidera un cambiamento in senso migliore nelle situazioni che lo richiedono.

Nelle foto degli Angeli guerrieri vediamo che indossano spade, frecce, ecc. Queste sono vere in quanto lui o lei, le utilizza nel caso del bisogno, ovviamente in forma simbolica. Si nota che spesso indossa un’ armatura. Questa armatura serve a combattere e a difendersi dalle sfide a cui sarà posto durante la sua vita. Egli nasce Angelo bianco ma poi impara che solo essendo un guerriero/a, potrà sopravvivere e non farsi prevaricare. L’angelo guerriero non può aiutare, chi non vuol essere aiutato. Egli non insiste mai, e abbandona il campo. Lui opera solo se c’è uno spiraglio da cui poter entrare. Ovviamente qui parlo di un essere umano, che ha questa personalità. Opererà anche per se stesso, in primis. Poi per chi chiederà un suo aiuto. 

Le persone con questa evoluzione personale, non possono dire la loro evoluzione spirituale perchè la società accetta la razionalità, quindi devono nascondere la propria natura, perchè certi umani non riescono o non vogliono capire certe cose. Fa il suo compito se lo desidera, non rivelando quasi mai la sua buona natura. Solo pochi possono capirlo e tra questo ci sono le persone più giovani, perchè non sono stati inquinati da varie situazioni della vita.

Elisabetta

Rispondi