preferisco l'opzione donazione alla pubblicità

FILOSOFIA CONTEMPORANEA ANTIMESSIA E RELIGIONE CRISTIANA

Pubblicato in - Fenomeni medianici & Gesù messia & religione il 11/03/2019 0 Commenti

Questo articolo parla di quello che osservo durante alcune conferenze svolte da importanti filosofi o mentori che sono anche scrittori di buona fama. Questi filosofi contemporanei si definiscono studiosi delle religioni e traduttori di testi antichi e in maniera particolare di quelli ebraici. Essi studiano e interpretano a loro modo e secondo il proprio sentire questi testi religiosi. Io li definisco anche filosofi esoterici nel senso che, spesso si occupano anche di benessere psico-sociale, sogni da realizzare, desideri, cambiamenti quasi magici nella vita delle persone. Quindi da un certo lato si osserva che essi non osano mai definirsi dei maghi o veggenti (non sia mai questo perchè sminuisce ); ma attenzione solo filosofi, mentori o scrittori; oltretutto con un lessico che utilizzano molto complesso a cui può accedere solo un certo tipo di nicchia. Nel caso accedono persone che hanno difficoltà a comprendere dei termini complessi e che non vengono usati tutti i giorni; queste persone potrebbero vederli come “Idoli perfetti”. Alcuni di questi Mentori pluri-graduati per brillare, utilizzano parole persuasive e si nota nel sottofondo che vogliono scotomizzare e quindi eliminare altre figure non necessarie secondo loro, ma che sono da sempre esistite e che la gente spesso ama. Meglio non far caso solo alle lauree per quanto riguarda gli operatori nel questo settore esoterico- mistico olistico, ma alla positività delle persona e al suo dono.

Si osserva che tendono a studiare la figura di Gesù Cristo, la sua vita, le sue vere origini, la sua esistenza le sue idee e la sua vita raccontata attraverso i vangeli. Quando parlano di Gesù Cristo certi sono sempre un pò vaghi, e quindi non si capisce bene che posizione prendono nei confronti del Cristo risorto. A volte hanno posizioni poco carine. Occorre prestare attenzione a ogni loro parola che pronunciano e ci si accorge della vera visione che hanno del Cristo. Non sono qui a giudicare il loro operato perchè ognuno è libero di essere e scrivere ciò che vuole. Ma mi sono accorta però che queste persone sia essi filosofi o per es: anche alcuni mentori o simil-guaritori patentati moderni nel campo olistico (provenienti da scuole varie nel mondo), che non si fanno chiamare guaritori ma altro: spesso anche questi attaccano figure antiche mistiche esoteriche che vengono definiti con nomi chiari (a differenza loro che usano nomi chic), e che fatto del bene nel settore esoterico-mistico. Vedi Natuzza Evolo ecc.Tornando al Cristo, Non trovo giusto dare una versione di Gesù del tutto errata a discapito del proprio successo personale. Queste filosofie oltre a mettere in dubbio l’esistenza stessa del Cristo e quindi a creare confusione nell’ascoltatore povero ignaro (che paga anche a queste conferenze); danno anche una versione alterata e distorta del Cristo affinchè la gente si allontani dal messaggio Messianico e prenda in esame il messaggio del filosofo, che spesso utilizza le stesse dinamiche del Cristo, per risollevare gli animi o dare nuovi percorsi quasi miracolosi e guarda caso ad immagine e somiglianza di quelli proposti da Gesù. Quindi che dire? Essi Alterano la figura centrale e Divina del Cristo per dar spazio a loro stessi e quindi per avere seguaci fedeli. Ma se si hanno seguaci cosa essi possono essere? Una specie di: S…?

Questi filosofi o anche Mentori vari, studiano le religioni facendone una critica anche per attaccare la religione stessa e magari per far risaltare la loro religione preferita o testo sacro preferito. In poche parole con i loro messaggi modificano le idee o la fede delle delle persone e questo non sempre può essere sbagliato. Ma se offrono nuove prospettive a discapito della realtà spirituale dell’ascoltatore; e se questo ascoltatore è in un momento di difficoltà di vita sia psicologica, familiare ecc; esso si trova improvvisamente senza più punti fermi precisi. Se le cose ti vanno male o la tua vita non è felice ma hai sempre amato il Cristo o sua Madre Divina, ovvio che ascoltando o leggendo questi scrittori inizi a mettere in dubbio tutto dentro te stesso e quindi se la religione ti ha deluso si fa presto ad abbandonare anche una fede nel Cristo che prima si aveva magari anche in maniera superficiale. Risultato? Esci fuori da una di queste conferenze completamente in confusione. Solo che c’è un altro problema. Il giorno dopo sei solo con te stesso e con la confusione nella mente oltre al disorientamento sulle tematiche del Cristo; (che tra l’altro può essere amato lo stesso anche se non si va in chiesa o si creda nei clerici). Gesù è oltre la Chiesa stessa. La chiesa è un istituzione che parla di lui; ma Gesù rimane Gesù e se si desidera comprendere la sua vita si deve partire dai vangeli o da quello che sentite dentro Voi stessi. Lo troverete anche li.

Elisabetta Maria.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.