preferisco l'opzione donazione alla pubblicità

COME SI CAMBIA IL DESTINO CON L’AIUTO DELLA CABALA?

Pubblicato in - amuleti & cabala magica e della guarigioni & cabalista elisabetta roya & Cartomante & cartomanzia professionale & destino & divinazione professionale & esoterismo & fortuna & kaballah & karma & Magia e rituali & Riti magici per l'amore il 09/08/2021 0 Commenti

La cabala a impronta cristiana associa la Sefirat centrale Tifereth al Dio della guarigione Jesus e al sole; insegna molte cose e la parte magica si concentra verso il miglioramento del proprio destino. Avere un destino sfortunato in qualche settore non è piacevole e combatterlo non sarebbe male. Ma su questo ognuno ha scelta propria. Nessuno può intervenire sui destini altrui senza il volere dell’altro e intendo preghiere di un certo tipo. Qui mi riferisco a cose non gravi. Combattere il destino è un pò come fare una dieta un pò pesante e lunga, ossia è difficile. Occorre analizzare bene ogni dettaglio e capire come modificare noi stessi. Già il lavoro primario va fatto verso noi stessi. Questa parte è la più complessa e la mia magia offre spunti fantastici anche perchè fa parte di un quadro che mai nessuno nella storia della magia ha mai applicato. I libri di magia sono molto carenti dal punto di vista coaching seppure alcuni molto belli. I grandi studiosi del passato (da cui derivano i simboli e i nomi spirituali), avevano un interesse verso gli esperimenti che effettuavano diverso dagli iniziati moderni e non avevano desideri legati a emozioni come l’amore, la fortuna, la vittoria su alcune cose ecc. Ma i maghi cabalisti moderni, studiano e applicano cose attinenti alla realtà terrena, o meglio io seguo questo percorso applicativo degli studi cabalistici-magici; affinchè l’albero della vita che è parte della meravigliosa cabala non diventi solo astratta e quindi simbolica ma la si porti al livello del piano fisico.

Se non si procede in questa via i testi di bassa ed Alta magia (seppur belli), restano sterili e le loro belle frasi non mutano il nostro destino; anzi spesso irritano il lettore perchè non sono chiari su alcuni punti. Diventa una magia troppo spirituale ma allora per quello basterebbe pregare a questo punto e non spendere un patrimonio in libri antichi e moderni. Quindi preferisco il metodo applicativo da singolo e assolutamente non in gruppo di queste ALTE MAGIE. Nel mio campo troverete di tutto da quello che fa elenchi di grandi autori e frasi correlate a stregonerie di ogni genere di magia popolare. Il campo magico pratico e non teorico espresso nei libri famosi presenta un caos assoluto perchè invaso da troppi autori. Il mago iniziato solo dopo anni comprende la strada adatta figuriamoci chi non è un iniziato.

Le donne sono più a rischio verso questo tipo di destino che non muta e spesso si ricrea continuamente specialmente in amore. Adesso sarò molto sarcastica ma è un pensiero di base ovvio: le donne hanno un compito in natura; (fateci caso agli uomini quando iniziano a proporre una famiglia e chiedono al secondo appuntamento se si desidera avere figli o averne ancora nel caso la donna ne abbia gia’ avuto qualcuno e se non chiedono quello, vogliono qualcosa di fisico e dopo chissà?). L’amore diventa una vetrina ossia quasi una bilancia di cose da dare e spesso a discapito delle esigenze della donna e della sua dimensione personale. Quando gli uomini hanno ottenuto tutto, si stancano ed è meglio che mi fermi qui. Poi ci sono eccezioni sicuramente. Quindi la donna non dovrebbe dipendere troppo da un uomo per non trovarsi qualche sorpresa di ogni genere.

Sono convinta che il destino se ci si impegna può cambiare. Il segreto sta in quell’impegno che è del tutto personale e va personalizzato. Quando gli psicologi danno ricette, a me viene viene da sorridere in quanto siamo diversi e gli ingredienti da inserire saranno non simili. Finchè verranno date ricette universali e non si distingue tra tra una persona e un altra; non si potrà andare al punto centrale. Destino buono intendo il raggiungimento di una felicità vera e se per esempio si è felici con un uomo lui non dovrebbe portare lacrime. Le lacrime non sono felicità.

Elisabetta e la Golden Down

Tags:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.